Questo sito utilizza i cookie

Su questo sito utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per cosa li usiamo?
Per permetterti di utilizzare alcune funzionalità del sito, per raccogliere dati statistici anonimi e per fini di marketing. La scelta rimane tua.

Mostra dettagli
Preferenze Cookie
Necessario

I cookie necessari contribuiscono a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito, e a capire come i visitatori interagiscono con il sito raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

Vedi la lista completa
Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

Vedi la lista completa

Calcola Preventivo
Miglior prezzo garantito
sei in contatto diretto con noi,
senza intermediari e
senza costi aggiuntivi


Adulti
Add
Remove
Bambini
Add
Remove


Inserisci la tua email

Inserisci codice promo

Bambino  - 
Add
Remove
Bambino 1
Add
Remove

Bambino 2
Add
Remove
Offerteminishop

Due food blogger in Casa Eliseo

Anna Maria Pellegrino e Monica Cesarato in visita da Nonna Violante

Pubblicato il 07 Febbraio 2018
Due food blogger in Casa Eliseo


Due food blogger in Casa Eliseo? Eh sì, avete letto proprio bene! 
 
Tutto e' accaduto lo scorso venerdi, quando la nostra cara amica Monica Cesarato in compagnia di Anna Maria Pellegrino, Presidente di AIFB (Associazione Italiana Food Blogger) ci hanno fatto visita a Igea Marina. 
 
Dopo un pranzo in famiglia a base di pesce cucinato da Riccardo, le abbiamo accompagnate a casa di Nonna Violante per incontrarla e per farsi svelare qualche suo ingrediente segreto. E lei, sapete che cosa ha fatto? Si è rimboccata le maniche e su un grande tagliere ha impastato non una tradizionale piadina romagnola, ma una più speciale…quella al Sangiovese!
 
Tra risate di gioia, racconti d’infanzia e trucchi del mestiere, si è cotta la piadina su una teglia di ghisa, piacevolmente immerse in un clima, o meglio, in un profumo di sapori con un retrogusto che sapevano di tradizione e di tanto amore per la nostra Terra.

Ecco allora che una giornata uggiosa, e apparentemente triste, è stata trasformata con:
un pizzico di curiosità
due grosse manciate di passione,
qualche cucchiaio di gioco di squadra e…
tanto desiderio nel ritrovare le nostre radici in una giornata che non sapeva più di pioggia, ma di vera e propria “Romagna”!
 
Non resta quindi che ringraziare Monica ed Anna Maria, protagoniste di questa esperienza, creatrici inconsapevoli di una nuova ricetta, quella della condivisione dei sapori di un tempo!