Aggiornamento importante per i nostri ospiti - Modifiche straordinarie

Calcola Preventivo
Miglior prezzo garantito
sei in contatto diretto con noi,
senza intermediari e
senza costi aggiuntivi


Adulti
Add
Remove
Bambini
Add
Remove

Inserisci la tua email

Bambino  - 
Add
Remove
Bambino 1
Add
Remove

Bambino 2
Add
Remove
Offerte

Le stampe romagnole

viaggio nelle tradizioni....

Pubblicato il 01 Maggio 2020
Le stampe romagnole

Carissimi amici,
dall’Hotel Eliseo di Igea Marina continua la narrazione del nostro “viaggio immaginario”
attraverso le radici e tradizioni della nostra Romagna
.


Insieme a voi ripercorreremo la storia di uno dei nostri prodotti artigianali più conosciuti ed apprezzati: le tele con stampe romagnole.

Oggi: 1 maggio, giorno di festa e di tavola tradizionalmente imbandita… ovviamente non può mancare la tradizionale tovaglia romagnola con le sue stampe che riportano tutti i simboli della nostra terra: il galletto, l’uva, la melagrana e tanti altri ancora!
 
 
Ma come nascono le stampe romagnole, quali sono le loro origini? Le origini di quest’arte manuale si perdono nei tempi e sono riconducibili all’artigianato povero, legato al mondo rurale e contadino. Ancora oggi possono ritrovarsi in giro per la Romagna vari laboratori e stamperie: ognuna con le sue tecniche ed arti segrete. Ogni stampatore custodisce gelosamente i propri stampi personali, fatti a mano in legno (generalmente con legni morbidi e facilmente reperibili come il legno di pero), i propri disegni e le proprie tinture. La tinta tradizionale è quella color ruggine, ricavata dal ferro ossidato con aceto di vino ed aggiunta di solfato di ferro e farina di frumento; vi sono poi le stampe blu e verdi nelle varie gradazioni o il “rosso antico".
 
La tecnica artigianale d’oc di produzione delle stampe è una vera arte. Spesso i laboratori sono aperti al pubblico affinché il turista possa ammirare l’abilità dell’artigiano che crea la sua tela stampata. A Santarcangelo di Romagna, a pochi chilometri da Igea Marina è possibile visitare su richiesta un antico laboratorio che possiede un gigantesco mangano del 1633, unico al mondo per dimensioni e peso.  
 

Così vengono realizzati pezzi unici di tovagliato: con fantasia e precisione, l’artigiano intinge gli stampi nelle apposite tinte, accosta i disegni tra loro e con movimenti veloci e precisi imprime i disegni. Il telo viene quindi posto ad essiccare, poi si immerge in un bagno di fissaggio (un tempo cenere ed acqua) ed infine lavato per eliminare l’eccesso di colore e messo ad asciugare un’ultima volta.
 
Le tovaglie stampate romagnole, compagne di pranzi e cene tradizionali, sono un perfetto ricordo delle vacanze romagnole! Inoltre è possibile acquistarle anche direttamente all’hotel Eliseo: un piccolo souvenir che non può mancare dalla Romagna!